Menù

Opinioni e Consigli

In questa sezione puoi trovare informazioni utili che ci auguriamo possano migliorare i  tuoi viaggi.
Se vuoi puoi anche lasciare i tuoi commenti sulle nostre stazioni di servizio e sul nostro personale. Saremo felici di ascoltarti perché siamo curiosi di sapere cosa ne pensi, e crediamo che parlare con i nostri clienti questo sia il modo migliore per poter migliorare.
E se sei un imprenditore o ti senti tale, e sei interessato al nostro marchio, potrai anche contattarci per aprire o diventare una stazione di servizio ad insegna Costantin.

Navigazione

Diventa stazione di servizio

Il nome Costantin negli ultimi anni è diventato garanzia di servizio, professionalità, risparmio.
L'azienda ha in programma di continuare a crescere nel breve e nel medio periodo. Le nuove stazioni i servizio Costantin potranno usufruire di tutti i servizi messi a disposizione dal gruppo: fornitura di carburanti di prima qualità, puntualità di consegna, prezzi concorrenziali, concorsi a premio e iniziative promozionali, supporto marketing e comunicazione e relativo materiale promozionale per il punto vendita.

Se sei interessato ad aprire una nuova stazione di servizio, a cambiare insegna o se vuoi semplicemente avere informazioni dettagliate, compila i campi sottostanti.
Saremo felici di ricontattarti per fare la tua conoscenza e per darti tutti i dettagli, sperando di vederti presto parte del mondo Costantin.

 

Aiutaci a migliorare

La vostra soddisfazione è la nostra più grande gratificazione.
Per questo siamo interessati a ricevere i vostri consigli, per poter migliorare ed offrirvi sempre il servizio migliore.
Per inviarci i vostri suggerimenti compilate il modulo seguente.

Manutenzione Automezzi

La manutenzione dell’auto è obbligatoria ai fini della sicurezza e della durata, permette di avere un buon funzionamento e di ottimizzare i consumi. Prevede il tagliando, una volta all’anno o dai 20.000 ai 30.000 chilometri, a seconda del modello della vettura, e la revisione, da effettuare dopo 5 anni se nuova, e in seguito ogni due anni. Tagliando e revisione devono essere effettuati presso la vostra concessionaria o presso officine autorizzate.La manutenzione, di solito, prevede: • cambio dell’olio • cambio di tutti i filtri (olio, aria) • serraggio della bulloneria • controllo della centralina • controlli aggiuntivi (se necessari)

Tuttavia per il buon funzionamento possono essere effettuati controlli ed alcuni interventi anche privatamente.

PNEUMATICI

Una corretta manutenzione degli pneumatici aumenta la sicurezza del veicolo e consente di evitare sprechi sul consumo degli stessi e del carburante.Controllare la pressione degli pneumatici almeno una volta al mese e soprattutto prima di affrontare un lungo tragitto ad alta velocità. La corretta pressione è un fattore di sicurezza e di durata. Questo controllo va effettuato con mezzi di precisione e a pneumatico freddo (che abbia percorso meno di 3 km). Nel caso di veicolo a pieno carico occorre gonfiare gli pneumatici di 0,2-0,3 bar oltre il valore indicato dalla casa costruttrice. Non dimenticate di controllare la ruota di scorta. A pressione corretta (riportata nel libretto “uso e manutenzione” dell'auto e in genere anche su un apposito adesivo sulla portiera o sul portellino del carburante) si possono ridurre di circa il 3% i consumi di carburante. L'extra-consumo causato da pressione bassa è dovuto al maggior attrito tra pneumatici e fondo stradale, con conseguenti dissipazioni di energia. Pneumatici sgonfi comportano anche perdite di aderenza, minor controllo del veicolo, soprattutto sul bagnato, aumentano la distanza di frenata e si logorano più velocemente.

Alla sostituzione delle gomme, chiedere pneumatici “fuel saver” appositamente studiati per minimizzare la loro resistenza al rotolamento, ovvero il loro attrito con l’asfalto. Costano come quelli convenzionali, sono altrettanto sicuri, ma permettono di ridurre i consumi di carburante fino al 3% in città e fino al 5% nei tragitti extraurbani.

Verificare convergenza (il parallelismo dell'avantreno) e campionatura (la geometria del veicolo). Una cattiva geometria provoca un'usura anormale. Nella stagione fredda utilizzare pneumatici invernali per ottimizzare le prestazioni della vettura e aumentare l'aderenza anche in presenza di neve (vedi voce MANUTENZIONE IN INVERNO).

SOSTITUZIONE OLIO E FILTRO DELL'OLIO

Il compito principale che l’olio deve svolgere è quello di lubrificare gli organi meccanici in movimento, in modo da ridurre al minimo gli attriti all’interno del motore e dunque contenere in maniera significativa anche i consumi di carburante. I lubrificanti fuel economy sono studiati appositamente per ridurre gli attriti meccanici grazie alla presenza di additivi speciali appositamente studiati.

Per sapere ogni quanto va sostituito l'olio consultare il manuale “uso e manutenzione” dell'auto. In genere per le auto moderne un lubrificante tradizionale va cambiato ogni 10.000-15.000 km, ovvero in media una volta all’anno (soprattutto per le auto diesel), mentre i lubrificanti “fuel economy” vanno cambiati una volta ogni 2 anni. Per legge (e per rispettare l'ambiente) l'olio esausto va consegnato nei centri di smaltimento autorizzati. Per la scelta dell'olio motore attenersi alle prescrizioni del costruttore. Alzare il veicolo, individuare la coppa dell'olio, cercare il tappo sulla coppa, aprire il tappo e far uscire l'olio. Quando l'olio è completamente uscito, cambiare la guarnizione del tappo e riavvitare stringendolo bene ma senza esagerare.

Cercare sul blocco motore il filtro olio, con una chiave a nastro svitare il filtro, appena esce un po' di olio lasciare sgocciolare, poi togliete il filtro, prenderne uno nuovo, mettere un po' di olio sull'anello di gomma in modo che possa scorrere meglio, quindi avvitare il filtro a mano finche non diventi duro, quindi stringere con la chiave a nastro.

Abbassare l'auto, aprire il tappo di riempimento e mettere la quantità e il tipo d’olio prescritte dal costruttore, chiudete il tappo di riempimento e mettere in moto il veicolo controllando che dal filtro non ci siano perdite.

Se è tutto a posto spegnere il motore, aspettare 30 secondi poi controllate il livello del olio. Se ne manca mettee a livello giusto facendo attenzione di non superare il livello massimo.

FILTRO DELL'ARIA

Se il filtro è sporco o ostruito, ci sarà un eccessivo consumo di carburante, una regolazione incerta della miscela aria/carburante e fastidiosi spegnimenti del motore quando gira al minimo. 

Il filtro dell’aria si trova sopra il sistema di carburazione in un vistoso alloggiamento in plastica. Per la sostituzione è prudente (la prima volta) consultare il manuale per verificare la corretta estrazione del filtro. Aprire l’alloggiamento del filtro sollevando le graffe di chiusura e svitando le viti, a secondo del modello di vettura. Prima di collocare il filtro nuovo pulire la sede: chiudere con uno straccio pulito il condotto che dalla sede del filtro porta al sistema di carburazione, per evitare che lo sporco ci finisca dentro, e con uno straccio leggermente imbevuto di benzina o gasolio pulire l’alloggiamento. Con uno straccio asciutto eliminare i residui di gasolio o benzina. Inserire il filtro nuovo. Rimettere il coperchio, controllando che la guarnizione in gomma sia nel suo alloggiamento, e riavvitare le viti di fissaggio e le graffe di bloccaggio.

SOSTITUZIONE BATTERIA

Prima di acquistare una batteria nuova fare attenzione a caratteristiche elettriche, dimensioni e disposizione dei morsetti, caratteristiche che devono essere uguali alla batteria da sostituire. In caso di dubbi rivolgersi al proprio meccanico di fiducia. Vediamo come è fatta una batteria: osservando la parte superiore della batteria notiamo due terminali in piombo, sono i morsetti, uno positivo e uno negativo. Il terminale positivo si riconosce perché ha il segno + stampato nella plastica del corpo della batteria, proprio accanto al terminale in piombo. Inoltre, di solito, c’è una flangia in plastica di colore rosso che circonda la base del morsetto, e il segno + è inciso in cima al morsetto in piombo. In aggiunta, il terminale positivo ha un diametro più grande rispetto al terminale negativo. Il terminale negativo si riconosce perché ha il segno – inciso nella plastica accanto al terminale. Una flangia in plastica di colore verde circonda la base del terminale e il segno – è inciso sopra al morsetto in piombo. Il terminale negativo, infine, ha un diametro inferiore di quello positivo. Staccare per prima cosa il cavo elettrico dal terminale negativo; questo cavo è collegato alla cosiddetta massa dell’auto. Scollegare poi il cavo elettrico del terminale positivo. Allontanare i due cavi dalla batteria per non intralciare il seguito del lavoro di sostituzione. Per togliere la batteria dal suo alloggio, se è fissata con due lunghe aste, svitare i due dadi che si trovano all’estremità delle stesse; se è fissata nella parte bassa, svitare il bullone che la tiene ancorata alla staffa di fissaggio. Sollevare quindi la batteria togliendola dal suo alloggio e collocare  la nuova batteria fissandola come la precedente. Ricollegare, poi, per primo il cavo del terminale positivo (+) e successivamente il cavo del terminale negativo (-). Ricoprire con grasso di vasellina i due morsetti della batteria e i terminali dei cavi.

SPAZZOLE LAVAVETRI

La gomma delle spazzole tergicristallo invecchia inesorabilmente con il passare del tempo, anche se usata poco. Per non rovinarla prematuramente, evitare di farla funzionare sia sul parabrezza asciutto sia quando c’è uno strato di ghiaccio sul vetro. In ogni caso è opportuno pulire con un po’ di cotone bagnato con l’alcool il profilo di gomma ad ogni lavaggio della vettura. Per sostituire le spazzole è sufficiente seguire le istruzioni di smontaggio e montaggio riportate sulla confezione delle spazzole nuove. Durante la stagione invernale è indispensabile avere il dispositivo lavavetri efficiente.

Tenere sempre ben piena la vaschetta dell’impianto con il liquido specifico. E’ bene utilizzare il prodotto specifico, dato che altri liquidi potrebbero essere corrosivi o congelare facilmente, bloccando gli spruzzatori proprio servono. Se i getti lavavetri non sono orientati correttamente sul parabrezza, regolare la direzione degli ugelli, da cui fuoriesce il liquido, utilizzando uno spillone infilato nel foro degli spruzzatori e facendo muovere l’ugello fino alla direzione corretta. Se azionando il comando non esce il liquido né si sente il ronzio della pompetta elettrica, controllare il fusibile corrispondente e, nel caso fosse bruciato, sostituirlo. Se la pompa non riprende a funzionare, occorre sostituirla.

Se invece la pompa funziona verificare che gli ugelli non siano otturati, in questo caso liberarli utilizzando uno spillo. Se anche dopo questa operazione il liquido non esce, è necessario verificare i tubicini di plastica che collegano gli ugelli alla pompa. Staccarli e soffiare dentro dalla parte della pompa, se l’aria non passa significa che sono ostruiti e in questo caso si possono liberare con un getto di aria compressa. Bisogna soffiare dalla parte della pompa perché nell’impianto c’è una valvola unidirezionale inserita nel circuito, serve a impedire al liquido lavavetri di ritornare nella vaschetta quando la pompa è spenta. Potrebbe anche essersi rovinata questa valvola, si può verificare soffiando nella direzione che va dalla pompa agli ugelli lavavetri.

MANUTENZIONE IN INVERNO

Basse temperature, neve e ghiaccio possono compromettere alcune parti del motore, la carrozzeria, le guarnizioni oltre che impedire l'utilizzo dell'auto. In inverno è consigliabile avere sempre in macchina un raschietto, una bomboletta sbrinatrice per il parabrezza, un panno pulito per togliere internamente la condensa, uno scopino per togliere la neve, un cavo di traino, utile per cavarsela rapidamente in caso di uscita di strada, un termometro esterno, per conoscere meglio i rischi di gelo. Aggiungere all'acqua della macchina l'antigelo, soprattutto al radiatore, utilizzare carburante specifico per basse temperature, accertarsi di avere un liquido lavavetro di tipo anticongelante.

Controllare lo stato della batteria, infatti le basse temperature possono scaricarla. Verificate che l'indice di viscosità dell'olio del motore sia adatto alla vettura, perché il freddo ha tendenza ad addensarlo. Quando fa freddo, la pressione di un pneumatico misurata con il manometro può essere inferiore alla pressione reale. Ad esempio, per un pneumatico gonfiato a 2 bar ad una temperatura ambiente di circa 20°, la pressione letta sul manometro può essere di 1.9 bar se la temperatura ambiente è di 8°C. Tale fenomeno può indurre in errore e non significa necessariamente che il pneumatico sia sgonfio. E' dunque inutile gonfiare troppo i pneumatici in inverno. Da novembre circa è consigliabile sostituire tutti e quattro i pneumatici normali con quelli invernali. Per la manutenzione del veicolo, lavare regolarmente la vettura per proteggerla dal sale eventualmente presente sulle strade, particolarmente corrosivo per il telaio, la carrozzeria e i pneumatici. La sera pulire il parabrezza all'interno e all'esterno con un foglio di giornale per evitare la formazione della brina e sollevate le spazzole dei tergicristalli oppure coprire il vetro esternamente. In caso di neve è importante toglierla dalla carrozzeria appena possibile per evitare che diventi ghiaccio e rovini la vernice, e intorno alla macchina per poter uscire dal parcheggio. Per togliere il ghiaccio da vetri e finestrini usare un raschietto o lo spray deghiacciante. Ne basta un sottile strato per avere un buon risultato in pochi minuti.

Sul vetro esterno è meglio applicare uno strato di liquido repellente, per evitare che continui a ghiacciare o che l'umidità condensi. Se le serrature sono bloccate dal ghiaccio non utilizzare mai acqua calda perché non solo non risolve il problema ma lo peggiora notevolmente. Basterà mettere anche sulle serrature dello spray deghiacciante per sbloccare il tutto in un paio di minuti. Per prevenire il ghiacciarsi dell'auto applicante la sera un velo di spray deghiacciante, per salvare i cristalli dell'auto e le guarnizioni in gomma che alle basse temperature possono irreparabilmente danneggiarsi.

Patente a punti

A luglio gli automobilisti che non hanno commesso infrazioni nei due anni precedenti hanno ottenuto due nuovi punti aggiuntivi per la propria patente: a dirlo è il Codice della strada che attribuisce questo particolare bonus (due punti) ogni biennio agli automobilisti più disciplinati. 

Durante il 2011 scade il quarto biennio dal primo anno in cui vennero introdotti la patente a punti: quindi tutti coloro che dall'introduzione della patente a punti non hanno mai commesso un'infrazione con decurtazione di punti da luglio arrivano a possedere ventotto punti (dato che venti punti era la base da cui sono partiti: 4 bienni di bonus * 2 punti bonus ogni biennio = un incremento di otto punti bonus). Il Codice della Strada italiana prevede che il massimo di punti bonus che si possono ottenere finisca a dieci punti, con un totale massimo di trenta punti.

Il Codice della Strada prevede un altro premio per i neopatentati che non abbiano commesso infrazioni: questi ricevono un punto bonus ogni anno, fino ad un massimo di tre (il periodo in cui si rimane neopatentati).

Di seguito le infrazioni che comportano la perdita di punti sulla patente.

Infrazioni da 10 PUNTI

Oltre alla decurtazione dei punti è prevista, si può aggiungere la pena accessoria della sospensione della patente.

Gare di velocità con veicoli a motore decise di comune accordo tra i conducenti, ma senza un'organizzazione esterna (per esempio, con scommesse aperte al pubblico). - (Art. 141 - Comma 9, 2° periodo)

Eccesso di velocità superiore ai 40 Km/h. - (Art. 142 - Comma 9)

€ 343,45

Circolazione contromano in curva, con scarsa visibilità o su strada con carreggiate separate. - (Art. 143 - Comma 12)

Sorpasso a destra - (Art. 148 - Comma 16, 3° periodo)

€ 270,90

Sorpasso effettuato alla guida di veicoli pesanti - (Art. 148 - Comma 16, 2° periodo)

€ 270,90

Sorpasso ad incroci, passaggi a livello, curve, dossi o scarsa visibilità, quando vietato - (Art. 148 - Comma 11 e 16)

€ 137,55

Trasporto di merci pericolose senza autorizzazione o senza rispettare i limiti e le condizioni dettate nell'autorizzazione - (Art. 168 - Comma 8)

Da 1626,45 a € 6506,85

Trasporto di merci pericolose violando le norme di sicurezza dettate dai decreti ministeriali sulla materia - (Art. 168 - Comma 9)

€ 343,35

Inversione di marcia in autostrada - (Art. 176 - Comma 19)

Da € 1626,45 a € 6506,85

Retromarcia in autostrada -Art. 176 - Comma 20, con rif. al comma 1, lettera b)

€ 343,35

In autostrada: circolazione sulla corsia di emergenza oppure su quelle di accelerazione e decelerazione (pur non provenendo da una rampa o non essendovi diretti) - (Art. 176 - Comma 20, con rif. al comma 1, lettera c) e d)

€ 343,35

Circolazione con cronotachigrafo (se prescritto per la categoria del veicolo) mancante o manomesso - (Art. 179 - Comma 2)

€ 687,85

Guida in stato d'ebbrezza - (Art. 186 - Comma 2 e 7)

Guida sotto l'effetto di droghe - (Art. 187 - Comma 7 e 8)

Fuga in caso d'incidente con danni a persone, causato dal conducente - (Art. 189 - Comma 6)

Inosservanza dell'ALT o mancata osservazione degl'obblighi verso funzionari, ufficiali e agenti (ove il fatto costituisca reato) - (Art. 192 - Comma 7)

Da € 1083,60 a € 4337,55

Infrazioni da 8 Punti

In caso di recidiva (2 volte nello spazio di 2 anni) è prevista la pena accessoria della sospensione della patente oltre alla decurtazione dei punti

Mancato rispetto della distanza di sicurezza che abbia causato incidente con gravi danni alle persone - (Art. 149 - Comma 6)

€ 343,35

Comportamento irregolare o pericoloso nelle strettoie che abbia causato gravi danni a persone - (Art. 150 - Comma 5 con rif. art. 149 comma 6)

€ 343,35

Inversione di marcia all'altezza di curve, dossi o intersezioni - (Art. 154 - Comma 7)

€ 343,35

Infrazioni da 6 Punti

In caso di recidiva (2 volte nello spazio di 2 anni) è prevista la pena accessoria della sospensione della patente oltre alla decurtazione dei punti

Mancato rispetto dello stop - (Art. 145 - Comma 10)

€ 137,55

Passaggio col semaforo rosso o giallo o nonostante il vigile stia facendo passare prima altri flussi di traffico - (Art. 146 - Comma 3)

€ 137,55

Violazioni commesse ai passaggi a livello - (Art. 147 - Comma 5)

€ 68,25

Infrazioni da 5 Punti

In caso di recidiva (2 volte nello spazio di 2 anni) è prevista la pena accessoria della sospensione della patente oltre alla decurtazione dei punti

Velocità pericolosa in curve, incroci, discese, luoghi frequentati, di notte, con scarsa visibilità, etc, etc. - (Art. 141 - Comma 8)

€ 68,25

Mancata precedenza - (Art. 145 - Comma 10)

€ 137,55

Mancato rispetto della distanza di sicurezza che abbia causato incidente con gravi danni ai veicoli - (Art. 149 - Comma 5)

€ 68,25

Comportamento irregolare o pericoloso nelle strettoie che abbia causato gravi danni a veicoli - (Art. 150 - Comma 5 con rif. art. 149 comma 5)

€ 68,25

Guida di veicoli a motore a due, tre o quattro ruote (ove non presente cellula di sicurezza)senza indossare il casco (anche maggiorenni), ovvero trasportare altro passeggero in tali condizioni. - (Art. 171 - Comma 2)

€ 68,25

Mancato allacciamento o manomissione delle cinture di sicurezza, mancato uso deiseggiolini per bambini - (Art. 172 - Comma 8)

€ 68,25

Trasportare un minore senza cinture allacciate o alterazione, sostituzione o manomissione delle cinture con tipo non omologato. - (Art. 172 - Comma 9)

€ 33,60

Mancato uso delle lenti (se prescrite sulla patente), uso del telefonino senza vivavoce durante la guida. - (Art. 173 - Comma 3)

€ 68,25

Mancata precedenza a pedoni - (Art. 191 - Comma 1)

 € 137,55

Mancata precedenza a invalidi, bambini e anziani che abbiano già intrapreso l'attraversamento di una strada senza strisce pedonali. - (Art. 191 - Comma 3)

€ 137,55

INFRAZIONI DA 4 PUNTI

Gare di velocità su animali o veicoli non a motore; "sfide" improvvisate tra conducenti che percorrono la stessa strada. - (Art. 141 - Comma 9, 1° periodo)

€ 137,55

Circolazione contromano. - (Art. 143 - Comma 11)

€ 137,55

Circolazione al centro o a sinistra della carreggiata quando la corsia di destra è libera (strada a carreggiate separate) - (Art. 143 - Comma 13, con rif. al comma 5)

€ 33,60

Caduta o spargimento sulla carreggiata di materie che potrebbero creare pericolo - (Art. 161 - Comma 2)

€ 33,60

Sovraccarico dei mezzi: eccedenza superiore a 3t - (Art. 167 - Comma 2, 5 e 6)

€ 343,35

Sovraccarico dei mezzi: eccedenza superiore al 30% - (Art. 167 - Comma 3, 5 e 6)

€ 343,35

Sovraccarico durante il trasporto di merci pericolose - (Art. 168 - Comma 7)

Da € 67,20 a € 686,70

Trasporto a pagamento in sovrannumero o in sovraccarico su veicoli classificati a uso proprio - (Art. 169 - Comma 8)

€ 343,35

Circolazione in autostrada con carico disordinato, instabile, sporgente o (se liquido) stivato in contenitori che perdono - (Art. 175 - Comma 13)

€ 343,35

Fuga in caso d'incidente con danni solo a cose, causato dal conducente - (Art. 189 - Comma 5 senza le condizioni del 2° periodo)

€ 137,55

Infrazioni da 3 Punti

Mancato accertamento delle condizioni per effettuare un sorpasso. - (Art. 148 - Comma 15, con rif. al commi 2)

€ 68,25

Mancato rispetto della distanza di sicurezza - (Art. 149 - Comma 4)

€ 33,60

Uso improprio degli abbaglianti - (Art. 153 - Comma 10)

€ 68,25

Irregolare sistemazione del carico (non è fissato bene o limita la visuale del conducente) -(Art. 164 - Comma 8)

€ 68,25

Sovraccarico dei mezzi: eccedenza non superiore a 3t - (Art. 167 - Comma 2, 5 e 6)

€ 137,55

Sovraccarico dei mezzi: eccedenza non superiore al 30% - (Art. 167 - Comma 3, 5 e 6)

€ 137,55

Trasporto di persone in sovrannumero o di cose in sovraccarico (se effettuati alla guida di veicoli leggeri diversi dalle autovetture)  - (Art. 169 - Comma 7)

€ 137,55 

Mancata precedenza a pedoni e disabili - (Art. 191 - Comma 4)

€ 137,55

Mancata osservazione degli obblighi verso funzionari, ufficiali e agenti - (Art. 192 - Comma 6)

Da € 68,25 a € 275,10

Infrazioni da 2 Punti

Eccesso di velocità compreso tra gli 11 e i 40 Km/h. - (Art. 142 - Comma 8)

€ 137,55

Mancato rispetto della della segnaletica, ad eccezione dei segnali stradali di divieto di sosta - (Art. 146 - Comma 2)

€ 33,60

Sorpasso a destra - (Art. 148 - Comma 15, con rif. ai commi 2 e 8)

€ 68,25

Svolte o cambi di corsia irregolari o senza freccia - (Art. 154 - Comma 8)

€ 33,60

Omettere di liberare la carreggiata da eventuali ingombri provocati dal proprio veicolo; e mancata esposizione del triangolo. - (Art. 161 - Comma 1 e 3)

€ 33,60

Mancata esposizione del "triangolo" in caso di caduta di materiali sulla carreggiata - (Art. 161 - Comma 4)

€ 33,60

Mancata esposizione del "triangolo" - (Art. 162 - Comma 5)

€ 33,60

Mancata segnalazione della fune durante il traino - (Art. 165 - Comma 3)

€ 68,25

Sovraccarico dei mezzi: eccedenza non superiore a 2t - (Art. 167 - Comma 2, 5 e 6)

€ 68,25

Sovraccarico dei mezzi: eccedenza non superiore al 20% - (Art. 167 - Comma 3, 5 e 6)

€ 68,25

Trasporto di persone in sovrannumero o di cose in sovraccarico (se effettuati alla guida di autovetture) - (Art. 169 - Comma 9)

€ 33,60

Superamento dei periodi di guida prescritti o non osservanza dei periodi di pausa (autisti camion e autobus) - (Art. 174 - Comma 4)

€ 137,55

Irregolarità nei documenti degli autisti di camion e autobus - (Art. 174 - Comma 5)

€ 137,55

Traino dei veicoli in autostrada - (Art. 175 - Comma 14, con rif. al comma 7, lettera a)

€ 33,60

In autostrada circolazione con ciclomotori e simili o a piedi, sosta oltre 24 ore, soccorso abusivo eccetera - (Art. 175 - Comma 16)

€ 33,60

In autostrada mancato pagamento del pedaggio, posizione di sosta errata in caso di ingorgo, abbandono di veicoli, marcia di mezzi pesanti sulla corsia di sorpasso (con 3 corsie) - (Art. 176 - Comma 21)

€ 68,25

Mancata precedenza verso veicolo di pronto intervento con dispositivo acustico attivo - (Art. 177 - Comma 5)

€ 33,60

Mancata osservanza dei periodi di riposo per gli autisti di camion e autobus muniti di cronotachigrafo - (Art. 178 - Comma 3)

€ 137,55

Comportamento irregolare dopo un incidente: intralcio della strada, rifiuto di dare i propri dati ai danneggiati ecc. - (Art. 189 - Comma 9)

€ 68,25

Mancata precedenza a pedoni che abbiano già intrapreso l'attraversamento di una strada senza strisce pedonali. - (Art. 191 - Comma 2)

€ 137,55

Infrazioni da 1 Punti

Mancata accensione delle luci (anche durante la sosta notturna all'interno della carreggiata in luoghi non illuminati) - (Art. 152 - Comma 3)

€ 33,60

Uso improprio dei fari  - (Art. 153 - Comma 11)

€ 33,60

Sovraccarico dei mezzi: eccedenza non superiore a 1t - (Art. 167 - Comma 2, 5 e 6)

€ 33,60

Sovraccarico dei mezzi: eccedenza non superiore al 10% - (Art. 167 - Comma 3, 5 e 6)

€ 33,60

Trasporto irregolare di persone, animali od oggetti - (Art. 169 - Comma 10)

€ 68,25

Trasporto irregolare di persone, animali od oggetti sui veicoli a motore e due ruote - (Art. 170 - Comma 6)

€ 68,25

Irregolarità nei documenti degli autisti di camion e autobus (registro di servizio o copia dell'orario di servizio) - (Art. 174 - Comma 7)

€ 19,95

Documenti incompleti o alterati - (Art. 178 - Comma 4)

€ 137,55

Minori in auto

Il trasporto di minori in auto è regolamentato da leggi precise, disposte al fine di garantire loro massima protezione e permettere al conducente di essere sempre pronto a fronteggiare ostacoli imprevisti e situazioni di pericolo improvvise.

L’articolo art. 172 del Codice della Strada prevede che i passeggeri di altezza inferiore a 1,50 m siano ancorati al sedile con un sistema di ritenuta omologato, adatto al loro peso e alla loro statura.

Il seggiolino può essere montato sulle sedute posteriori e, previa disattivazione dell’airbag, anche sulle anteriori, ma in merito alla sua ubicazione occorre sottolineare che la migliore resta sempre il sedile posteriore centrale, perché capace di favorire maggiore difesa in caso di urto frontale o laterale.

La normativa europea (ECE R44/04) stabilisce inoltre che il seggiolino venga posizionato in modo tale che il bambino viaggi nel senso contrario di marcia fino ai 13 kg (ammettendo però il fronte marcia già dai 9 kg), ma con l’entrata in vigore di i-Size (UN R129 del 9 luglio 2013) tale obbligo è stato prolungato fino a 15 mesi, con l’obbiettivo di limitare sensibilmente lesioni alla testa ed al collo dei piccoli in caso di incidente.

Per favorire l’assoluta incolumità dei minori in auto, alle disposizioni giuridiche dovrebbero essere poi associate regole dettate in primis dal buon senso, come:

Bloccare portiere e finestrini, onde evitare che il bimbo possa aprirle autonomamente.

Evitare di sistemare vicino al seggiolino oggetti ingombranti o peggio taglienti, anche se apparentemente ben saldi: in caso di frenata accidentale questi potrebbero perdere stabilità e colpire il baby passeggero.

Munirsi di cuscinetto per il collo: mentre il bimbo dorme, è un ottimo aiuto per mantenere una posizione corretta e conferesce una protezione in più in circostanze d’emergenza.

Anche se il bimbo è già in grado di bere e mangiare autonomamente, solo un adulto può intuire il momento giusto per farlo durante il viaggio. E’ bene non lasciare mai a portata di mano snack o bevande: strade curvilinee, frenate improvvise o qualsiasi altro imprevisto potrebbero impedire la corretta deglutizione, dando origine a conseguenze anche molto critiche.

Un consiglio

L’utilizzo della cintura di sicurezza (sia essa della macchina o del seggiolino) è spesso per i bambini oggetto di fastidi e capricci, poiché difficilmente comprendono il concetto di sicurezza, preferendo sempre e comunque la libertà. Un trucco per evitare momenti di tensione è quello di far viaggiare il bimbo con il suo gioco o peluche preferito, che oltre a tenergli compagnia, lo distrarrà dal pensiero di essere limitato nei movimenti.

I minori in auto dipendono esclusivamente da noi e questo ci impone di garantire loro un viaggio in assoluta sicurezza.